Le Rivoluzioni (Feat. Pagliaccio) - Singolo

by AMEN!

/
  • Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

     €0.50 EUR  or more

     

1.

about

Niente, come l’adolescenza, ci dà l’idea dell’unicità della vita. Anni contraddistinti da forti e contrastanti emozioni: non esistono sfumature ed ogni istante combattiamo "inutili" rivoluzioni interiori, dove tutto è maledettamente bello e brutto, bianco e nero, veloce e indimenticabile, e tutto sembra essere eterno, mentre tutto passa e se ne va.
Nel brano "LE RIVOLUZIONI", gli AMEN! cercano di dare risposta alla fatidica domanda: vi siete mai chiesti a che età è finita la vostra adolescenza?
E in una torrida giornata estiva "targata luglio '99", che gli AMEN! spostano le lancette della propria memoria, per scattare una polaroid al gusto di nostalgia.
Un brano che pare essere un elogio alla vita e al senso del tempo, ma che sopratutto dichiara apertamente la consapevolezza di aver abbandonato l'ancora dell'adolescenza per avventurarsi nel mare aperto dell'età adulta.

credits

released June 3, 2015

Artwork by Roberto Redondi

Produzione a cura di Andrea Marmorini.
Registrato e mixato da Andrea Marmorini presso lo studio A Pezzi di Arezzo.
Assistente di studio Enrico Zoi.

Testo: Diego Nicchi / Marco Alfonsi
Musica: AMEN!

Diego Nicchi / voce, cori, drum machine e sequenzer
Marco Alfonsi / voce e cori
Andrea Gregori / chitarra elettrica e cori
Davide Bussu / basso elettrico

Francesco Checcacci / batteria addizionale
Ivan Elefante / tromba
Alessandro Chiorino (Pagliaccio) / voce e cori

tags

license

all rights reserved

about

Costello's Records Sesto San Giovanni, Italy

contact / help

Contact Costello's Records

Streaming and
Download help

Track Name: Le Rivoluzioni (Feat. Pagliaccio)
Hai presente il consiglio che non hai mai ascoltato?
Eri sicuro ti avrebbe affossato.
L'ora e il giorno in cui ti sentivi solo e abbandonato?
Pezzo di carta che sei stato testimone di tutta la mia evoluzione,
prova a trovare un buon finale a questa situazione.

Pezzo di carta, pezzo di merda
è da un po' che mangio ansia
a colazione e il cielo si tuffa
nel caffè per annegare.
Ti salverò e giuro che lo farò
come tanto tempo fa
come l'amore ai tempi del punk,
come il basso ai tempi del funk, già...
...io ti salverò, già,
io ti salverò!

Queste parole sono vittime e assassine,
sono libere pellegrine.
Non riallaccio più i rapporti,
non riallaccio neanche più le scarpe.
Può sembrare banale, infatti è una rivoluzione che crea dipendenza
la dimostrazione per capire che la libertà non è mai abbastanza.


Pezzo di carta, pezzo di stoffa,
tanti pezzi dentro la giacca,
pezzi di compiti da svolgere a casa
datati Luglio '99.
Le rivoluzioni nelle cartolibrerie
e i primi schiaffi presi per hobby
come l'amore ai tempi del punk,
come il basso ai tempi del funk, già...
...io ti salverò, già,
io ti salverò!

Già...
io ti salverò, già...
io ti salverò!